elaboro disegni di carta nuvola

una nascita particolare/ rischiosa col forcipe
e poi qualcuno disse…come la luna/
la luna si nascondeva tra voglie di fragole al centro della fronte/ il mio
ritratto di allora.

*

farsi notte

stordiva il giorno
un lavatoio rimestava figure
….
lei aveva mani esatte e nodi correvano a franare il gelo.

*

Il vento non c’è più

e io non so perché la mia voce frughi tra i labirinti
inceneriti dal sole che sbircia tra gli angoli
due scarpe ai lati di una finestra
(saliscendi)
ascolto è silenzio
una goccia di pioggia nell’angolo
lo chiama per nome

————————

“un foglio ingoiato da una grande scatola”

————————

Elina Miticocchio nata a Foggia nel 1967, dopo gli studi classici si è laureata presso la facoltà di Giurisprudenza di Bari. La lettura, il teatro, la scrittura sono i maggiori interessi che condivide spesso con la madre. E’ presente con il testo “Oblò” nell’antologia poetica “Taggo e Ritraggo” edita LietoColle e, sempre per la stessa casa editrice, nelle antologie “Il segreto delle fragole 2011” e
“Il segreto delle fragole 2012”

Partecipa alla redazione del blog “Carte Sensibili” http://cartesensibili.wordpress.com/about/

Annunci