SIAMO

Siamo le parole che non scriviamo
quelle che pronunciamo
siamo gesti tra i pensieri
la carica a molla di un orologio
———————————-da taschino
le poesie rubate ai malanni
…………………………………..di Ripellino

Siamo la voce che non sentiamo
nel diniego in trasparenza
——————————— di una amicizia

Siamo la luce infinita dei lucernari
la disciplina del sorriso di Mandel’stam
aperto come una strada,
——————————— non docile
—————————————- non servo

Siamo l’assoluta ragione del consorte
la quiete nell’irrazionalità di una accusa

Perché voglio il silenzio in questa vita
l’urlo eterno nella mia discendenza
————————————dopo la morte

 

 

Annunci