Invidio il mare
ciò ch’è rimasto ad unirci
nei trascorsi sconosciuti
——————————–sul confine
d’infinite terre

Hai chiesto fiducia al tempo
che poco prima io ho ucciso
con due colpi di vento
provenienti
——————————-da nord

Mentre l’attesa caparbia rimane
ad aspettare di quella sublime bellezza
la tua sorpresa silenziosa
-come dello stupore di fronte
alle foglie composte ed opposte del loto-

tu mostri il coraggio delle parole
che non dici
———–nell’assurdo
—————-dell’impossibilità

 

 

Annunci